Turista olandese salvato con il defibrillatore nell’Aretino

Defibrillatori nei luoghi pubblici, una scelta che salva la vita
19 maggio 2015
Giulia Luzi all’Istituto Bosso Monti per la Partita del Cuore
20 maggio 2015
Leggi tutti
Un turista olandese è stato salvato con il defibrillatore mentre si trovava in un agriturismo di Ambra nel comune di Bucine. L’uomo, un 70enne, ha chiamato il 118 perché nella notte si era sentito male. L’automedica con a bordo medico ed infermiere è giunta all’agriturismo proprio quando l’uomo è stato colpito da un arresto cardiaco respiratorio.
I volontari hanno avvisato la centrale 118 e immediatamente hanno messo in atto le necessarie azioni rianimatorie, dal massaggio cardiaco all’utilizzo del defibrillatore. L’uomo è stato così rianimato. Gli è stato fatto un tracciato cardiaco, spedito telematicamente alla cardiologia dell’ospedale San Donato di Arezzo.
Stabilizzato, il turista, che è padre di due medici che operano nell’emergenza in Olanda, è stato caricato sull’ambulanza. Il paziente è giunto in pochi minuti ad Arezzo e portato direttamente in emodinamica dove si è provveduto ad eseguire un intervento di angioplastica. L’uomo è in buone condizioni.

Turista olandese salvato con il defibrillatore nell’Aretino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *