“First Defibrillation Day”, i grandi a lezione dai più piccoli
4 giugno 2015
Duemila bambini a lezione di emergenza con il “Defibrillation Day”
4 giugno 2015
Leggi tutti

Oltre 2mila bambini delle scuole primarie e secondarie hanno invaso piazza San Carlo. Scopo della giornata? Imparare a salvare la vita

 

Insegnare ai bambini a salvare la vita per combattere l’indifferenza e la mancanza di cultura. Oggi al primo Defibrillation Day, in piazza San Carlo, di bambini ce n’erano ben 2mila, tutti pronti ad impratichirsi su una delle prime pratiche che debbono effettuarsi nei casi più urgenti in attesa dei più esperti operatori del 118: il massaggio cardiaco, una pratica che, spesso, salva la vita.
L’evento è stato organizzato da Piemonte Cuore Onlus e Progetto Vita con lo scopo di contribuire a ridurre il numero di decessi dovuti ad arresto cardiaco e accrescere la consapevolezza che tutti gli individui possono salvaguardare la vita degli altri. In particolare sensibilizzare gli scolari, a partire dalla scuola primaria, sul tema della cardioprotezione come possibilità di intervento e di aiuto verso altri soggetti colpiti da malore, presenta molteplici fattori di crescita morale, sociale, etica e culturale contribuendo a fare crescere nei ragazzi, e quindi nella popolazione, una cultura di attenzione e responsabilità verso la vita propria e altrui.
“Con questo vogliamo porre l’attenzione sull’arresto cardiaco – affermano da Piemonte Cuore Onlus – e chiedere ai governi nazionali e regionali di inserire le lezioni di CPR e l’utilizzo del defibrillatore come materia scolastica fin dalla scuola primaria”.
A seguire i bambini, oltre gli operatori sanitari, c’erano anche gli artisti della Nazionale Cantanti, il professor Josep Brugada dell’Hospital Clinic di Barcellona e scopritore della sindrome cardiaca di Brugada, e ancora il rapper Moreno, Paolo Vallesi, Sonohra, Perturbazione, Simona Fornasari e Miriam Masala.

http://www.torinotoday.it/cronaca/defibrillation-day-piazza-san-carlo.html

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *